Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Igiene

Come tagliare le unghie del cane

Unghie del cane

E’ assolutamente necessario tagliare, di tanto in tanto, le unghie del cane. Non è di certo una cosa semplice da fare a casa, soprattutto se siamo alle prime armi, in quanto tagliando troppo a fondo si corre il rischio di scatenare perdite di sangue anche significative. Ecco quindi tutto quello che bisogna sapere per quanto riguarda la toelettatura alle unghie.

Tagliare le unghie del cane: come educarlo

In primo luogo non è possibile toelettare direttamente le unghie del cane senza prima averlo abituato ad essere toccato e manovrato in questo senso. Il cane potrebbe innervosirsi e scappare, ‘strappandosi’ magari le unghie che in quel momento stavamo tagliando con la tronchesina. Per questo motivo bisogna abituarlo a questi passaggi già ben prima di tagliargli le unghie.

Ci sono molti cani che non amano vengano toccate loro le zampe: iniziamo a farlo, scegliendo il momento che ci appare più giusto (uno, magari, di assoluta tranquillità). Separiamo le varie dita, massaggiamole, tocchiamo le unghie ed esercitiamo una certa pressione, ovviamente senza spingere troppo. E’ perfettamente normale che il cane al principio non voglia sottoporsi a quest’operazione. Iniziamo allora tastando le zampe due volte al giorno, finché il cane non sembrerà essersi abituato.

Possiamo anche praticare il rinforzo positivo premiando il cane con un croccantino quando si comporta nel modo giusto. Approfittiamo di queste sessioni per controllare che le zampe del cane siano normali: possono comparire bolle, tumori ed altre escrescenze che naturalmente renderebbero necessario il consulto veterinario e non certo la toelettatura. Attenzione ad arrossamenti, malformazioni, desquamazioni e perdita di liquidi.

Come tagliare le unghie

Il modo migliore per tagliare le unghie del cane è quello di optare per accessori professionali, anche se non abbiamo grande esperienza. Le tronchesine apposite possono trovarsi in qualunque negozio di animali, ma anche nei centri commerciali o sugli e-commerce, ed ovviamente sono molto più pratiche e semplici delle altre tronchesine o addirittura delle forbici.

I cani con le unghie nere sono più soggetti ad emorragie in quanto non si capisce fin dove tagliare, dato che non si vede il passaggio dell’irrorazione (nelle unghie bianche, invece, il “rosso” della vena è visibile ad occhio nudo). Se abbiamo paura di scatenare problemi o se il cane ha problemi di coagulazione, è conveniente procurarsi una limetta per cani ed utilizzare soltanto quella. Ci vorrà costanza e pazienza dato che sarà necessario tagliare le unghie del cane più spesso, ma sarà la scelta più saggia.

Una volta arrivato il momento della toelettatura troviamo qualcuno che possa tenere fermo il cane, se quest’ultimo non ha ancora imparato a farsi maneggiare. E’ sempre consigliato iniziare a tagliare le unghie partendo dalle zampe posteriori, dove generalmente sono più corte. Inoltre il cane, in linea generale, fa meno storie quando si toccano le zampe posteriori rispetto a quelle posteriori.

Qualora dovesse scatenarsi una perdita di sangue, mettiamo l’unghia nell’amido di mais o utilizziamo altri prodotti cicatrizzanti in polvere, ma se dopo 10 minuti l’emorragia non si fosse fermata è necessario richiedere il tempestivo intervento del veterinario. Quindi facciamo attenzione quando tocchiamo le unghie del cane!

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (3 voti)

Leggi anche:

Diarrea del cane, cosa fare

redazione

I cuccioli non possono fare il bagno? La verità

redazione

La dieta crudista per il cane

redazione

Vermi del cane, cosa sono e come identificarli

redazione

Igiene del cane: tutte le cure di cui ha bisogno

redazione

Ansia da separazione nel cane, cosa fare

redazione