Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Educazione

Ecco alcuni spunti da seguire per viaggiare con il cane in macchina

viaggiare con il cane

Viaggiare con il cane in macchina è una delle soluzioni migliori che si possano adottare per una vacanza a 4 zampe, perché permette di gestire spazi e tempi di percorrenza: attenzione però al “mal d’auto” che si manifesta con nausea, salivazione abbondante e possibile vomito.

Per cercare di minimizzare i disagi è consigliato:

  • lasciare l’animale a digiuno durante il viaggio (l’ultimo pasto andrebbe somministrato almeno 3 ore prima, così che la digestione si sia pure conclusa)
  • procurarsi un farmaco apposito da far ingerire prima di salire in auto
  • fare delle pause se il viaggio è molto lungo: almeno ogni 3 ore i pelosi hanno bisogno di sgranchirsi e di bere acqua fresca, soprattutto se si sta viaggiando d’estate.

Altro consiglio è NON lasciare il cane libero in macchina, che sia dietro che nel bagagliaio, sia perché l’animale è poco protetto, sia perché potrebbe infastidire il guidatore saltando davanti: molto meglio utilizzare un kennel rigido, da sistemare dietro o nel portabagagli, che salvaguarda non solo la salute dell’amico peloso, perché in caso di collisione lo tutela, ma anche la sua psiche, dal momento che gli ricorda una tana dove restare al riparo.

Educazione al kennel prima di viaggiare con il cane

Ovviamente non si può pretendere che Fido o Micio usino il trasportino se non li si è abituati in precedenza:

  • la prima volta il trasportino va portato in casa, mettendoci dentro qualche croccantino o biscottino, e aspettando che l’animale lo annusi e ci entri
    • la seconda volta bisogna sistemarlo in auto e fare in modo che il peloso ci entri senza avviare la macchina
    • al terzo approccio si avvia una breve passeggiata in direzione del parco vicino a casa o di un altro posto che l’animale gradisce
    • per le volte consecutive si allunga a mano a mano il tragitto.

Se nonostante queste accortezze l’animale si rifiuta ancora di entrare nel kennel si può:

  1.  sistemarlo sul sedile posteriore legato a una cintura di sicurezza apposita: questa imbragatura, che ha tre punti di ancoraggio, è molto sicura ma anche parecchio vincolante, e infatti la si sconsiglia in caso di cani oltre i 40 chili di peso e per viaggi molto lunghi
  2.  collocarlo nel bagagliaio separato dalla rete divisoria: soluzione ideale per i cuccioli che tendono a muoversi tanto, e per i cani anziani che possono sdraiarsi su un comodo cuscino.

Anche queste due soluzioni andrebbero testate, di modo che il cane possa abituarsi.

Ultimi accorgimenti per delle vacanze con il cane da raggiungere in auto

E infine bisogna ricordarsi di:

  • tenere la temperatura dell’abitacolo più fresca possibile (i cani, soprattutto se a pelo lungo, anziani, o cuccioli, si surriscaldano abbastanza facilmente), ma senza esagerare con l’aria condizionata
  • evitare di spalancare completamente i finestrini, onde evitare otiti
  • preferire alimenti secchi o un po’ di crocchette (niente umido), se il viaggio è tanto lungo da non poterlo tenere digiuno
  • parcheggiare all’ombra, socchiudere il finestrino e non allontanarsi MAI per più di cinque minuti, se l’animale dorme o non ha voglia di scendere dalla macchina.
 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.50 / 5 (2 voti)

Leggi anche:

E se in vacanza con il cane si scegliesse una località montana?

Giuseppina Russo

In vacanza con il cane è fattibile un viaggio in nave o traghetto?

Giuseppina Russo