Come addestrare un cane a non mordere i bambini



I cani non sono mai cattivi per natura, né esistono razze portate geneticamente ad attaccare le persone: spesso, infatti, un cane che attacca o morde un bambino è semplicemente la prima vittima di una serie di comportamenti o abitudini sbagliate che gli vengono imposti dal suo padrone. Se anche tu vorresti evitare di diventare responsabile della salute di un bimbo, ti farà comodo sapere come addestrare un cane a non mordere i bambini.

1. Garantisci al cane spazio e vie di fuga

Un cane non è una persona: il suo cervello ragiona istintivamente e alle volte questo causa una reazione difensiva, anche nei confronti dei bambini. Per questo motivo, quando hai un bimbo per casa che interagisce quotidianamente con il tuo cucciolo, cerca di garantire al tuo cane la presenza di possibili vie di fuga ed uno spazio ampio nel quale potersi muovere per sottrarsi all’interazione in quel momento poco gradita.

2. Non forzarlo e non infastidirlo

Se un cane non vuole giocare con un bimbo, non forzarlo mai, perché potresti costringerlo a difendersi da sé. Inoltre, non devi mai adottare dei comportamenti fastidiosi nei suoi confronti, come ad esempio la manipolazione della sua ciotola mentre mangia: potresti infatti incattivirlo e renderlo sospettoso verso chiunque. Infine, sii sempre presente quando gioca con un bambino: la tua presenza è infatti fondamentale per ricordargli cosa può e cosa non può fare.

3. Addestra… il bambino!

Il cane non è certo l’unico a dover imparare come comportarsi. I bambini, infatti, tendono spesso a trattare i cuccioli come giocattoli, salendogli a cavalcioni o tirandogli coda e orecchie. Tu dovrai essere bravo a far capire al bambino che questi sono comportamenti sbagliati, e che il cane deve essere rispettato. Un bimbo che non sa come trattare un cucciolo, potrebbe spingere anche il più pacifico dei cani a ribellarsi!

Commenta

Your email address will not be published.