Dieta BARF per il tuo cane: in cosa consiste?



Se anche tu sei attento alle nuove tendenze per quanto riguarda l’alimentazione del tuo cane, è molto probabile che avrai già sentito nominare la dieta BARF. E no, non si tratta di un simpatico termine onomatopeico che ricorda il bau bau del tuo cucciolo, ma un acronimo che indica la dieta “biologically appropriate raw food”: in altre parole, una dieta prettamente a base di carne cruda! Curioso di scoprirne di più? Vediamo insieme cos’è la dieta BARF e in cosa consiste!

Cos’è la dieta BARF?

In cosa consiste la dieta BARF? Come ti abbiamo già anticipato poco sopra, la dieta BARF si basa su un’unica e fondamentale regola: alimentazione per il tuo cucciolo a base di carne, rigorosamente cruda. La storia di questa particolare dieta ha una motivazione ben precisa: criticare apertamente i mangimi industriali, spesso alterati dall’uomo per aumentare innaturalmente la produzione e dunque aumentare le vendite senza per questo offrire un prodotto di qualità. Con la carne cruda – come si suole dire – si passa dal produttore al consumatore canino, senza per questo correre rischi!

Dieta BARF: quali sono i pro ed i contro?

Adesso che sai cos’è la dieta BARF, è bene che tu sappia che oggi sono numerose le persone che propendono per questa dieta per il proprio cane, anche per via di un’alimentazione che appare più “naturale” e indicata per un animale che nasce come cacciatore e che, dunque, ha anche l’esigenza di mangiare un pasto che sembri una vera e propria preda! L’alimentazione cruda, poi, ha un ottimo vantaggio: quando acquisti la carne, sai da chi la prendi e sai che non contiene elementi chimici o dannosi per il tuo cagnolino.

Non è, però, tutto oro quel che luccica: la carne cruda, per via della mancata cottura, può contenere parassiti e batteri nocivi per il tuo cane, ed ovviamente noi ti sconsigliamo di utilizzare solo carne cruda per la dieta del tuo cucciolo, perché gli causeresti degli scompensi nutrizionali abbastanza pericolosi per la sua salute. Dieta BARF o no, dunque? Il nostro consiglio è di pensarci solo se sai con certezza che chi ti vende la carne rispetta la conservazione della stessa tramite un’adeguata catena del freddo, e di integrarla con gli altri alimenti di cui il tuo cagnolino non può e non deve fare a meno!

Commenta

Your email address will not be published.