Cura del pelo del cane: ecco come funziona



Quando accarezzi il tuo cucciolo e senti fra i polpastrelli la morbidezza della sua bellissima pelliccia, pensa che hai fra le mani quello che, per noi esseri umani, rappresenta una sorta di riscaldamento e di aria condizionata messi insieme: il pelo è infatti fondamentale per un cucciolo, perché lo aiuta a proteggersi dal freddo e a mantenere la temperatura corporea stabile, quando fuori batte il solleone. E, come avviene anche per i nostri capelli, la lucentezza del pelo di un cane è sempre il primo indicatore della sua buona salute. Per questo motivo, dovrai essere tu a prenderti cura del pelo del cane: vediamo insieme alcuni consigli utili!

Cura del pelo del cane: la toelettatura

Il tuo cagnolino è un inguaribile vanesio, ed è giusto che tu ti prenda cura del suo pelo con una toelettatura che sia attenta e amorosa! Innanzitutto dovrai imparare a spazzolarlo con una striglia (per i cani a pelo corto) o con un cardatore (per quelli a pelo lungo): in questo modo favorirai la caduta dei peli morti, eliminerai i nodi sul nascere e arieggerai la cute del cucciolo aiutandola a mantenere efficiente la traspirazione. E nel mentre che lo fai, cerca sempre di coccolare il tuo cane, mettendolo a suo agio e concedendogli una pausa, se comincia ad innervosirsi!

Come curare il pelo del cane con i rimedi naturali

La natura è ricca di soluzioni perfette per curare il pelo del cane e per farlo brillare, senza per questo ricorrere a soluzioni artificiali o detergenti chimici, molto rischiosi. Ad esempio, essenze naturali come il tea tree oil e l’aceto di mele possono rappresentare una grande soluzione per le frizioni del pelo e della cute. In alternativa, anche gli integratori a base di vitamine sono una buona idea, a patto che siano stati prima prescritti dal tuo veterinario di fiducia!